home | mappa | contatti
italiano | english
link esterno, Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo


sei qui: home \ news


scopri i luoghi archeologici delle province di Saleno, Avellino e Benevento Aree archeologiche in Provincia di Salerno Aree archeologiche in Provincia di Avellino Aree archeologiche in Provincia di Benevento Aree archeologiche in Provincia di Caserta

S. Maria Capua Vetere. La Citt sotto la Citt

La Citt sotto la Citt
 


La città moderna (Santa Maria) si trova sopra una delle più grandi città del mondo romano (Capua) estesa su 200 ettari. L'Anfiteatro Campano, con la sua immensa mole, non è l'unica testimonianza di questa metropoli dell'Antichità. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio andiamo alla scoperta di alcuni, tra i tanti, monumenti ancora praticamente sconosciuti di Capua.

 

Due appuntamenti alle ore 9:00 (Anfiteatro, Museo, Mitreo, Criptoportico, Domus di Confuleio e Via Curri)  e alle ore 16:00 (domus di via degli Orti, scavi in corso presso la ex Casa Comunale e viale del Consiglio d'Europa).

La manifestazione è organizzata dalla Soprintendenza con il Comune di Santa Maria Capua Vetere e con la collaborazione della Seconda Università degli Studi di Napoli- Facoltà di Lettere e Filosofia di Santa Maria Capua Vetere.

 

Anfiteatro Campano

Sorge subito fuori le mura di Capua in una zona dove si trovava un cimitero etrusco. Verso il 130 a.C. fu costruito un edificio a pianta ellittica, uno dei primi del genere in Italia, di cui conserviamo le fondazioni. Il grande anfiteatro fu costruito alla fine del I secolo d.C., restaurato e abbellito con sculture e rilievi nel II secolo d.C. Ospitava fino a 60.000 spettatori. Fu utilizzato fino al Medio Evo, quando divenne una specie di fortezza e poi una cava a cielo aperto per ricavare materiali edilizi.

 

Museo dell'Antica Capua

Il Museo è situato nel quartiere medievale della Torre di Sant'Erasmo dove sorgeva anche il Capitolium di Capua. Attraverso i materiali archeologici si illustra la storia dal periodo etrusco sino alla conquista di Roma.

 

Mitreo

Nei pressi del Foro. Scoperto nel 1922. Si venerava Mitra, divinità persiana connessa al Sole. Il culto avveniva in una sorta di grotta artificiale con banconi di muratura per gli iniziati e sul fondo un affresco con Mitra che sacrifica il toro alla presenza di figure simboliche che rievocano l'Universo. Fine II secolo d.C.

 

Criptoportico

Al di sotto dell'ex Convento di San Francesco, attuale sede della Facoltà di Lettere e Filosofia. Un grandioso edificio con pianta a tre bracci del I secolo a.C. Limitava da N la piazza del Foro di Capua e sosteneva una terrazza artificiale sulla quale sorgeva probabilmente un tempio.

 

Casa di Publio Confuleio Sabbione

Scavata nel 1955, si visitano due ambienti sotterranei coperti con volta e decorati da splendidi pavimenti con ornato geometrico e floreale in piccole tessere di marmo su una base di coccipesto. Le pareti sono affrescate con elementi architettonici (pilastri e muri in blocchi) nel cosiddetto Secondo Stile iniziale. Nel secondo ambiente iscrizione sul pavimento che ricorda Publio Confuleio Sabbione un liberto che ricorda l'impresa di avere costruito la domus sin dalle fondamenta e il nome dell'architetto.

 

Via Curri

Le strutture sono state scavate nel 1992. Si tratta di parte di un complesso costituito da ambienti sotterranei sovrapposti con un criptoportico e altre numerose sale del II secolo d.C. L'insieme sorreggeva un edificio di grandi dimensioni, forse un grande deposito con botteghe. Nei sotterranei fu installata (III secolo d.C.) un'officina per realizzare piccoli oggetti di bronzo complementi di arredo.

 

Domus di Via Bonaparte

Si vedono i resti di un piccolo cortile forse a giardino con portico con una fontana con nicchie e vasche. Al centro una piramide tronca formava quattro piccole cascatelle. Sulla corte si aprivano ambienti sontuosi, uno dei quali era una sala da banchetto. Dal II secolo a.C. al II secolo d.C.

 

Domus di Via degli Orti

Tra 1970 e 1973 scavata solo parzialmente.  Una delle dimore della classe dirigente locale. Sui due lati di un giardino rettangolare una sala da banchetto estiva pavimentata con lastre di marmo di fronte alla quale una fontana monumentale con sei nicchie. Sui lati corti la terma privata e uno dei lati del porticato con colonne ancora da esplorare. Del I secolo d.C. con rifacimenti sino al V secolo d.C.

 

Porte Aperte

Ex Casa Comunale

Nel luogo dove sorgerà una Sala Conferenze si stanno scavando i resti di una grandiosa sala di età imperiale (lunghezza minima m 14) completamente pavimentata con marmi colorati (in parte riutilizzati nel medio Evo per altre costruzioni) e con una vasca sul lato Sud.

 

Viale del Consiglio d'Europa

Nel corso del controllo di lavori privati è in corso di scavo una zona del cimitero  (necropoli).  Si tratta di una zona dove sono già avvenute numerose scoperte. Molto interessante la successione di tombe che testimonia l'utilizzo per molti secoli con tombe di forme e ricchezza differenti.