home | mappa | contatti
italiano | english
link esterno, Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo


sei qui: home \ news


scopri i luoghi archeologici delle province di Saleno, Avellino e Benevento Aree archeologiche in Provincia di Salerno Aree archeologiche in Provincia di Avellino Aree archeologiche in Provincia di Benevento Aree archeologiche in Provincia di Caserta

Rosantico. Natura, bellezza, gusto, profumi tra Paestum, Padula e Velia

banner mostra rosantico
 


Rosantico. Natura, bellezza, gusto, profumi tra Paestum, Padula e Velia


a cura di Adele Campanelli


dal 23 marzo al 31 ottobre 2013


Al Museo Archeologico Nazionale di Paestum, dal 23 marzo, contestualmente al ripristino del roseto nell’area dei templi, in mostra i temi della Natura e della Bellezza: a partire dal mito di Venere [incardinato, nell’allestimento ‘plurisensoriale’, su opere cruciali del valore delle sculture di Afrodite da Sinuessa e da Teano e del vaso del Pittore di Afrodite], la trama fitta di relazioni, tra gli ambienti mediterranei magici che conquistarono i coloni della Magna Grecia, la cura del corpo, alla luce degli ideali classici che ancora improntano l’estetica d’Occidente, e i rituali della vita quotidiana, aromi e profumi, salute, alimentazione. Facendo leva, come filo conduttore e tracciati di orientamento, sulle declinazioni della rosa nei rispettivi ambiti di applicazione: cosmesi naturale, ciprie, profumi, con riferimento alle tecniche raffinate di preparazione di epoca romana, suppellettili e complementi di abbigliamento e d’arredo, vasi, specchi, ‘cassette’ antesignane dei beautycase dell’era dei consumi superflui, gioielli; per evocare, infine, attraverso i laboratori di degustazione mirati che accompagneranno l’esposizione nel parco di Velia, gli ulivi millenari che costituivano la materia prima distillata delle preparazioni cosmetiche, e i sapori della tavola popolare e aristocratica, cibi, liquori, conserve, mieli che la rosa ha ‘condito’ per secoli.


Rinasce, dopo secoli di ‘oblio’ e al termine di ricerche archeologiche e botaniche rigorose, la rosa di paestum, la varietà botanica più celebrata dell’antichità, bifera [fiorisce due volte l’anno], resistente alle intemperie, nell’area dei templi memorabili di Paestum, dal 23 marzo.


A seguire, dal 15 aprile a Padula, il reimpianto del roseto certosino della Certosa di San Lorenzo a Padula, nel quadro d’insieme del progetto di riqualificazione funzionale del Complesso monastico più vasto e suggestivo d’Europa.


... e ancora: laboratori didattici, archeologici e ambientali, convegni internazionali di studi, fiere mercato florovivaistiche e alimentari “a chilometro zero”, per sorprendere gli ospiti, i turisti più esigenti, e risvegliare la memoria e l’orgoglio dei cittadini residenti.


Dalla Primavera all’Autunno, da Hera Argiva a Velia: il calendario puntuale delle iniziative sarà disponibile in tempo reale sul sito www.cilento-net.it