home | mappa | contatti
italiano | english
link esterno, Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo


sei qui: home \ luoghi archeologici: Salerno \ Atena Lucana


Atena Lucana Aree archeologiche in Provincia di Salerno Aree archeologiche in Provincia di Avellino Aree archeologiche in Provincia di Benevento Aree archeologiche in Provincia di Caserta

 


testa

Il nome antico dell'insediamento, Atina, è noto grazie ad alcune iscrizioni , mentre le fonti ricordano il suo territorio come Campus Atinas. Plinio il Vecchio (I sec. d.C.) menziona i suoi abitanti, gli Atinates, tra i popoli della Lucania. 

Atina sorge agli inizi del VII sec. a.C. in un un'area importante dal punto di vista delle comunicazioni, lungo un percorso che dalla Campania tirrenica, attraverso il vallo di Diano conduce in Basilicata.

Le necropoli documentano dalla fine del V sec. a.C. un quadro simile a quello restituito dagli altri centri lucani. 

L'ingresso di Atina nell'orbita romana risale al tempo della guerra tra i Romani e Pirro (280-275 a.C.). Con le riforme agrarie dei Gracchi (133 a.C.) anche il suo territorio , come dimostra il rinvenimento di due cippi, è interessato da assegnazioni di terre.

Dopo la guerra sociale (90-89 a.C.) Atina è inserita nella tribù Pomptina acquisendo lo statuto di municipium.